Home Concorso Dirigenti scolastici - ricorso straordinario

Concorso Dirigenti scolastici – ricorso straordinario

RICORSO

Ricorso straordinario Concorso Dirigenti scolastici

Ricorso avverso l’annullamento della prova e in subordine ammissione alle prove orali del concorso pubblico per Dirigenti scolastici. Abbiamo riscontrato numerose illegittimità perpetrate dal Ministero durante lo svolgimento delle prove scritte. Tali illegittimità riguardano sia l’avere organizzato prove scritte in momenti diversi, agevolando così taluni concorrenti a discapito di altri, sia la mancata previa pubblicazione della griglia di valutazione. Inoltre, nel bando di concorso la soluzione del caso era prevista solo per la prova orale e non per lo scritto.

Il Tar si è appena pronunciato annullando l’intera prova. Si legge nella sentenza: “a seguito della riconosciuta fondatezza della doglianza che ha contestato la legittimità dell’operato della Commissione plenaria nella seduta in cui sono stati fissati i criteri di valutazione, con conseguente annullamento in toto della procedura concorsuale in questione“.

Pertanto, al ricorso andrà aggiunto anche questo motivo. Il Miur ha annunciato che farà appello avverso la Sentenza del Tar e il Consiglio di Stato potrebbe decidere di NON annullare tutto il concorso per bilanciare gli interessi e decidere di contro di ammettere solo i vincitori del ricorso con ripetizione delle prove. Continua, dunque, ad essere consigliabile proporre ricorso.

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE

  • Ammissione dei ricorrenti alla successiva prova orale

TIPOLOGIA DI RICORRENTE

I partecipanti che non hanno superato la prova

GRUPPO FACEBOOK PER AGGIORNAMENTI

Per ricevere gli aggiornamenti sulle novità della nostra campagna legale iscriviti al gruppo Facebook “Ricorso Concorso Dirigenti Scolastici“.
All’interno del gruppo sono presenti diversi membri dello staff legale che supportano quotidianamente i partecipanti al gruppo, rispondendo alle loro domande.

Clicca qui per iscriverti al gruppo Ricorso Concorso Dirigenti Scolastici

AUTORITÀ ADITA

  • Presidente della Repubblica

TIPOLOGIA DI RICORSO E MODULISTICA

  • Ricorso Collettivo

Il costo di adesione è di 300,00 euro.
Tale quota include lo studio della posizione di ogni ricorrente e la richiesta di accesso agli atti, e può essere considerata quota di adesione per il ricorso collettivo o, in presenza di situazioni particolari, acconto per un eventuale ricorso individuale (il cui costo è di 1.500 euro, omnia).

TERMINE DI ADESIONE

21 luglio 2019

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo info@avvocatoleone.com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Decreto Scuola, previsto il blocco della mobilità docenti per cinque anni

decreto scuola
Una delle novità del Decreto scuola è l’estensione del vincolo quinquennale di permanenza nella scuola di titolarità. Viene dunque innalzato da 3 a 5...

Usr Lombardia, abilitati in Romania esclusi dalle graduatorie: ultimi giorni per...

abilitati in Romania
Prorogati al 20 dicembre i termini per aderire al ricorso avverso il decreto emanato dall'Usr della Lombardia con cui ha depennato dalle graduatorie del...

Decreto Scuola, il testo passa al Senato: al via le audizioni

decreto scuola
Approvato alla Camera lo scorso 3 dicembre, il Decreto Scuola adesso passa al Senato. Una volta approvata, la legge entrerà in vigore il giorno...

Ricostruzione carriera: ok della Cassazione per il pre-ruolo

ricostruzione carriera
Il servizio pre-ruolo va riconosciuto. È quanto stabilisce una sentenza della Cassazione che ha accolto un ricorso  e  riconosciuto integralmente il servizio scolastico svolto...

TFA sostegno 2020, pubblicata la nota Miur con nuovi requisiti e...

Il Miur ha attivato il TFA specializzazione sostegno V ciclo, inviando alle Università una nota per la predisposizione del numero dei posti. Nella nota, il...
Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.