Home #IOINSEGNO Ricorso Dirigenti scolastici: prorogata la scadenza al 22 gennaio

Ricorso Dirigenti scolastici: prorogata la scadenza al 22 gennaio

11104
0

22 gennaioProrogati al 22 gennaio i termini per aderire all’azione legale che ha come obiettivo la partecipazione al Concorso per Dirigente scolastici anche di coloro che sono stati illegittimamente esclusi.

 

Concorso Dirigenti Scolastici: prima nostra vittoria al Tar Lazio

Lo scorso 22 dicembre 2017 il Tar del Lazio ha pubblicato il decreto di ammissione per un nostro ricorrente che, pur non essendo ancora stato assunto in ruolo, si era rivolto al nostro studio per partecipare al “Corso-concorso nazionale, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di dirigenti scolastici presso le istituzioni scolastiche statali”. Per maggiori informazioni clicca qui: https://www.avvocatoleone.com/concorso-dirigenti-scolastici-nostra-vittoria-al-tar-lazio/

Nei giorni scorsi abbiamo infatti predisposto un’azione collettiva volta, appunto, a consentire ai nostri ricorrenti di partecipare al concorso in esame.

Per aderire all’azione collettiva c’è tempo sino al 22 gennaio 2018. Entro tale data tutta la documentazione dovrà pervenire in studio.

Per conoscere le modalità di partecipazione al ricorso clicca qui:
https://www.avvocatoleone.com/ricorsi/ricorso-concorso-dirigenti-scolastici-docenti-precari-neoimmessi-ruolo/

Concorso per dirigenti scolastici, gli esclusi

Il termine per presentare le domande di partecipazione al concorso per dirigenti scolastici (pubblicato in Gazzetta ufficiale GU n.90 del 24-11-2017) è scaduto lo scorso 29 dicembre. In totale i posti messi a bando sono 2.425, di cui 9 destinati al Friuli Venezia-Giulia e corrispondono ai posti vacanti nell’anno scolastico in corso, più quelli che si renderanno liberi a seguito dei pensionamenti nel triennio 2018/2021, ai quali andranno sottratti i posti che verranno coperti con le graduatorie esistenti, nonché i posti delle scuole sottodimensionate a cui non spetta l’assegnazione di un dirigente scolastico.

Il corso-concorso è ingiustamente riservato ai soli docenti già di ruolo. Esclusi dalla partecipazione tutti quei docenti precari abilitati, i docenti neoimmessi in ruolo e i docenti di ruolo non ancora confermati.

Tale esclusione risulta essere illegittima.

Pertanto, possono presentare ricorso:

  • i docenti precari abilitati,
  • neoimmessi in ruolo,
  • i docenti di ruolo non ancora confermati, 

che siano in possesso di laurea (magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento, oppure di diploma accademico di II livello o diploma accademico di vecchio ordinamento), che abbiano prestato almeno 5 anni di servizio utile (180 giorni di servizio per anno scolastico, prestato anche in modo non continuativo, oppure servizio ininterrotto dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale) con contratti a tempo determinato in scuola statale o paritaria.

Si rileva che il nostro staff legale ritiene di poter considerare validi, ai fini del computo dei 5 anni di servizio per i ricorrenti, anche gli anni di svolgimento del dottorato di ricerca, qualora tale titolo di studio accademico sia già stato conseguito.

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro gruppo facebook “Scuola, Precariato e Concorsi”

Per qualunque informazione scrivi una mail a info@avvocatoleone.com o compila il form Raccontaci il tuo caso

Francesco Leone
L’avv. Francesco Leone si è laureato presso la Facoltà di Giurispudenza di Palermo con una tesi in diritto costituzionale dal titolo “Le Forme di Governo e i Sistemi Elettorali”. Grazie alla guida del dominus Francesco Stallone, ha maturato esperienze come consulente per numerosi Enti Pubblici e Società Private con specifico riferimento alla predisposizione di bandi di gara, schemi di provvedimenti amministrativi e di contratti, interpretazione e applicazione della normativa regionale, nazionale e comunitaria. Superati immediatamente gli esami d’abilitazione, si iscrive all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. Da quel momento in poi, predispone e patrocina ricorsi singoli, e collettivi, presso la giurisdizione Amministrativa e Civile con particolare riferimento alle tematiche inerenti i Concorsi Pubblici, Esami di Stato, Esami d’Abilitazione, Urbanistica ed Edilizia, Contratti Pubblici/Appalti. Dal 2011 inizia a specializzarsi in Ricorsi Collettivi e Class Action aventi ad oggetto concorsi pubblici, procedure selettive e test d’ammissione e abilitazione. Nel 2013 crea un team di giovani professionisti che, coniugando ricerca scientifica e nuove tecnologie, si occupa con successo di tutti i grandi casi giurisprudenziali degli ultimi anni. Test d’ammissione a Medicina e Professioni Sanitarie, Esami d’abilitazione professionale, Concorsi nelle Forze dell’Ordine, Concorso dell’Agenzia delle Entrate, Selezioni CIAPI, Concorso “Roma Capitale”, Concorso MEF 2015, Piano Giovani e Garanzia Giovani (Youth Guarantee), Concorso Vigile del Fuoco, Accesso alle Scuole di Specializzazione Medica, Trasferimento in Italia da ateneo estero, Stabilizzazione precari e tutte le problematiche inerenti la Scuola rappresentano solo una parte delle attività professionali sino ad oggi svolte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


3 + 4 =