Home Iscrizioni/trasferimenti senza test Da Medicina a Odontoiatria senza test, nostra ricorrente immatricolata a Milano!

Da Medicina a Odontoiatria senza test, nostra ricorrente immatricolata a Milano!

odontoiatria senza testEra iscritta al IV anno del corso di laurea in Medicina e chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, e aveva chiesto all’Università dell’Insubria di immatricolarsi ad anno successivo al primo del corso di laurea in Odontoiatria e protesi dentaria senza passare dai test d’accesso. Al rigetto dell’ateneo, si è rivolta al nostro Studio per proporre ricorso. Il Tar Lombardia ha accolto le nostre tesi e disposto l’immatricolazione della studentessa senza test!

L’Università dell’Insubria, aveva rigettato la domanda rilevando che, “ai sensi del d.m. n. 477 del 2017 e del Regolamento di Ateneo, il trasferimento presso la facoltà di Odontoiatria e protesi dentaria senza obbligo di effettuazione della prova di ingresso è ammesso solo per gli studenti che provengono dal medesimo Corso di laurea, evenienza questa che non ricorre nel caso di specie posto che la ricorrente, come detto, proviene dalla facoltà di Medicina e chirurgia”.

Poiché il test di ingresso ha come obiettivo la valutazione della predisposizione dello studente allo studio delle materie del corso di studi, può essere richiesto solo agli studenti che si debbono iscrivere al primo anno di corso e non anche a coloro che, grazie al percorso di studi già maturato, possono iscriversi ad anni successivi al primo, e ciò anche nel caso in cui la facoltà di provenienza sia diversa da quella di destinazione.

I giudici amministrativi ricordano che dal test di ingresso possono essere esentati solo gli studenti che provengono da facoltà identica a quella presso la quale è chiesto il trasferimento. Tale atto tuttavia è stato annullato da diverse sentenze del Tar Lazio e anche dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, in quanto “la sussistenza della predisposizione può essere dimostrata con l’acquisizione dei crediti corrispondenti alle attività formative compiute”.

L’immatricolazione al nuovo corso di studi è però subordinata all’effettiva presenza di posti rimasti vacanti e dunque disponibili. “I trasferimenti – ricordano i giudici –  non possono mai compromettere l’esigenza di assicurare elevati livelli di istruzione; sicché, se vi sono posti disponibili, non vi è ragione di obbligare lo studente – che abbia già dimostrato la sua predisposizione alla materia mediante l’attività di studio compiuta in altro corso – a superare la prova selettiva di ingresso”.

Il nostro Studio legale aveva già scoperto la presenza di posti disponibili per anni successivi al primo, pertanto il ricorso è stato accolto e i il Tar ha disposto l’immatricolazione della studentessa a Odontoiatria senza test!

Per saperne di più e aderire all’azione legale clicca qui

Per qualsiasi informazione invia una mail all’indirizzo [email protected]com o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

newsletterPer non perderti le notizie più importanti, clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here