Home Ricorso concorso Funzionari giudiziari

Ricorso concorso Funzionari giudiziari

CONCORSO FUNZIONARI GIUDIZIARI

Nella seconda metà del 2019 si sono svolte le prove preselettive del «concorso pubblico per titoli ed esami, per il reclutamento di complessive n. 2329 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di Funzionario nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia».

Il 20 novembre 2019, il Fomez ha pubblicato sul portale istituzionale l’esito delle prove preselettive, fissando le soglie di idoneità per il passaggio alla seconda prova (scritta). Le soglie di accesso, differenti per i due profili professionali messi a concorso, erano così stabilite:

  • FOMG – 44,69/60
  • FMG – 31,39/60

Tra l’altro, in seguito alla pubblicazione dei risultati, il nostro studio è già intervenuto per la tutela degli esclusi: con due provvedimenti cautelari il TAR del Lazio ha riammesso 6 nostri ricorrenti precedentemente esclusi a causa della presenza nel loro questionario di 3 differenti domande errate/fuorvianti.

Sennonché, con provvedimento dell’8 giugno, il Ministero ha comunicato di aver provveduto ad aggiornare la graduatoria in ragione di paventati errori che sono stati riscontrati nella griglia delle risposte.

Il nuovo intervento, avvenuto a ben 7 mesi di distanza dalla prima pubblicazione, ha provocato un innalzamento della soglia minima di ammissione con la conseguente esclusione di numerosi candidati che erano stati inizialmente ammessi a sostenere le prove. Il che ha cambiato la prospettiva di centinaia di candidati che nel corso dei 7 mesi avevano impiegato il loro tempo (e il loro denaro) nel concorso per cui erano stati ammessi.

Tuttavia, ad oggi, non è possibile individuare quali siano le ragioni della modifica dell’8 giugno. A tal fine, abbiamo già notificato diverse istanze di accesso per i candidati esclusi che si sono rivolti al nostro Studio. Quelle già proposte saranno sufficienti per conoscere i principali provvedimenti che potranno essere oggetto di ricorso dinnanzi al TAR del Lazio.

Ad oggi sconsigliamo di intraprendere delle azioni legali che si basano su atti sconosciuti. Consigliamo, invece, di attendere gli atti per valutare la possibilità reale di impugnativa al TAR.

Vi invitiamo inoltre ad effettuare un controllo sul vostro questionario per individuare eventuali domande errate o fuorvianti. Riteniamo infatti che la contestazione al TAR su domande realmente errate sia un’ottima chance per ottenere la riammissione al concorso.

Il termine entro cui proporre ricorso, infatti, è il prossimo 7 settembre. Il nostro studio ritiene opportuno, prima di «aprire» ufficialmente le adesioni, visionare gli atti e, in modo trasparente, valutare la fattibilità di un ricorso vincente.

Per conoscere le prossime evoluzioni e per visionare in anteprima i documenti a cui avremo accesso, compila il seguente form.

Per informazioni e per aderire al ricorso, invia una mail a [email protected]

Per ricevere qualsiasi tipo di informazione invia una mail all’indirizzo [email protected] o compila il nostro form “Raccontaci il tuo caso”.

Per informazioni immediate chiama 0917794561

Riconoscimento titolo estero sul Sostegno, il Tar bacchetta il Ministero!

Una decisione destinata a cambiare l’intero orientamento della giurisprudenza in merito al riconoscimento titolo estero! Il Tar...

Concorso ordinario scuola, valutazione titoli e riapertura termini

Il giorno delle prove del Concorso ordinario scuola si avvicina! Oggi però, vogliamo puntare i riflettori sulla...

Abilitazione su Sostegno all’estero e Gps: è competenza del Giudice del...

Per le controversie concernenti il diritto all'inserimento negli elenchi aggiuntivi delle Gps, la giurisdizione spetta al Giudice...

Abilitati all’estero, elenchi aggiuntivi Gps: il Gdl di Palermo accoglie!

ps Il Giudice del lavoro di Palermo ha accolto il ricorso presentato da alcuni docenti che avevano conseguito...

Abilitazione all’estero, diritto all’assunzione

Ancora problemi per gli abilitati all'estero. Molti docenti, infatti, negli ultimi mesi si sono visti negare a...